Iscriviti alla nostra Mailing List    

Protocollo per la richiesta di un servizio Tscm

1. CONTATTO INIZIALE

Il contatto deve avvenire in modo da non utilizzare i canali cui si sospetta un’attività illecita di sorveglianza, è buona regola quindi evitare telefoni, e-mail, fax, cellulari, etc. Evitate di discutere dei sospetti che si hanno e dell’intenzione di fare una bonifica ambientale, negli usuali luoghi di lavoro quali ufficio, abitazione, automobile, etc. Se dovete parlare di questi argomenti, recatevi all’aperto e ricordate di lasciare qualsiasi cellulare o dispositivo elettronico in automobile, o comunque lontano dalle vostre conversazioni.

Come contattarci ? Inviate un telegramma, un’e-mail o una lettera richiedendo un incontro senza fare cenno alla richiesta di bonifica e comunicando una data (superiore ai 7gg dalla stessa richiesta) e un luogo di vostra disponibilità (una colazione di lavoro in un bar va benissimo), ai seguenti recapiti:

Bonifiche Italia & Security Italia S.r.l. Via Leonetto Cipriani, 14 30131 - Bologna

E-mail: info@bonificheitalia-securitysystems.com

Partner and Sales - Promotion Service TSCM: info@supervisorgroup.it

Supervisor Group Security S.r.l. Via P. Antonio Orlandi 5/3 40139 - Bologna

Contact:  Numero Verde 800 722 042

Per situazioni d’emergenza telefonate al +39 349 59 88 159 richiedendo un appuntamento, rispettando comunque le regole di questo protocollo e senza fare nessun riferimento alla richiesta di bonifica e/o servizi tscm. Chiamateci da una cabina pubblica, o da un cellulare di un vostro amico/conoscente; ricordatevi di non utilizzate il vostro telefono cellulare o smartphone, per nessun motivo.  

2. INCONTRO FACCIA A FACCIA

Il Cliente non deve riferire a nessuno, familiari compresi, che avrà un incontro su queste tematiche, né parlarne al telefono o in luoghi dove comunemente conferisce con atri. Presentarsi all’incontro, senza portare nessun apparato elettronico, cellulare incluso (se non si può fare a meno di separarsene, lasciarlo in auto o togliere la batteria prima dell’incontro). Preliminare discussione riguardo ai sospetti del Cliente. Si decide cosa fare se il controllo dovesse dare esiti positivi, si pianifica la bonifica ambientale, decidendo luoghi e un calendario date, in modo tale da poter scegliere noi, a sorpresa, quando operare. Preventivo della la spesa totale da affrontare per un controllo “one-shot”, oppure un abbonamento prepagato che permetta il monitoraggio nel tempo (infatti, è sempre opportuno che neanche il Cliente sappia quando è stata pianificata l’attività di controllo).

3. ISPEZIONE ESTERNA PRELIMINARE

Prima della Bonifica Ambientale è eseguita una ricognizione RF all’esterno e mappate/localizzate le eventuali fonti di trasmissione radio. Controllo visivo del perimetro esterno: cavi sospetti, accessi praticabili, etc. 

4. ANALISI DELLE VULNERABILITA’

Identificazione aree sensibili; Penetration test dei sistemi informatici per la localizzazione di possibili debolezze dei sistemi di sicurezza delle reti, incluso Wardriving Wi-Fi; Analisi dei sistemi di comunicazione, centralino, fax, internet, etc. Valutazione delle strutture, soppalchi, intercapedini e mobilio.

5. BONIFICA AMBIENTALE

  • Controllo e Analisi di tutte le radiofrequenze presenti sia all’esterno sia all’interno delle aree da bonificare, con scansioni da 0 a 7,5 GHz (queste attività sono esplicate tramite l’utilizzo di varie apparecchiature dedicate tra le quali il Pr100 di Rohde & Schwarz - il più preciso analizzatore di spettro portatile presente sui mercati mondiali e dotato di un set di antenne direttive passive e attive dedicate alla ricerca dei più ricercati Bug);
  • Controllo con termo camere Flir dei “punti caldi”: muri, scatole di derivazione, interruttori, controsoffitto, sedie, divani e mobilio;
  • Ispezione con endoscopio dell’interno di strutture non ispezionabili (intercapedini, scatole e corrugati).
  • Controllo accurato con rilevatori di giunzioni non lineari " Orion NLJD 4000  della Rei Usa " delle pareti, mobili, vasi, poltrone, divani, etc. (questa strumentazione permette di rilevare le giunzioni non lineari, rilevando qualsiasi circuito elettronico anche se spento o non funzionante - nel caso di specie, si tratta di microspie a radiocomando attivabili a distanza o con batteria scarica o altro similare e quindi, non essendo al momento attive, non sarebbero identificabili con normali apparecchiature da bonifica);
  • Controllo e analisi tramite il Talan della Rei Usa delle Linee Telefoniche ed elettriche (il Talan è in grado di controllare anche linee telefoniche di ultima generazione come il VoIP);
  • Controllo e Analisi con apparecchiature dedicate di monitorare e compare tutti segnali GSM, UMTS e LTE presenti nelle aree della bonifica, con possibilità di discriminare anche le stesse celle BTS presenti all’esterno;
  • Controllo del livello di radioattività con dosimetro;
  • Controllo dei livelli di magnetismo presenti nei differenti punti;
  • Controllo dei livelli di elettromagnetismo;
  • Controllo infrarosso per la rilevazione di microfoni laser;
  • Ispezione di tutti gli oggetti (scatole, prese, impianti Hi-Fi, PC, etc.) che presentano anomalie all’infrarosso o elettromagnetiche;
  • Analisi informatica su registratori digitali, sistemi di monitoraggio, su PC e cellulari;
  • Briefing finale e report attività svolte e valori rilevati.

Annotazioni utili:

  • procurarsi tutte le chiavi per accedere a ogni locale;
  • avere a disposizione una scala;
  • reperire tutte le informazioni che possono essere utili, come ad es. accessi non autorizzati, tentativi di furto, etc.
  •  

Nel frattempo...

  • non parlare con nessuno del nostro servizio;
  • comportatevi normalmente;
  • non rivelate nessun sospetto;
  • limitate le conversazioni riservate;
  • prendete nota di qualsiasi cosa vi possa insospettire.
800 722 042